Arte, Lirica e Jazz il focusing d’autore in Italia per Asia C al cubo

Artists, News from Garden Blaze

Ormai da alcuni anni, Asian Studies Group è  divenuta Associazione specializzata sull’Asia orientale per la promozione linguistica e interculturale in Cina e Giappone, per poi aprirsi alla Corea negli ultimi anni. Con l’obiettivo di promuovere e sostenere la cultura internazionale collocandola in uno scenario urbano, ASG nel corso degli anni, ha promosso e diretto diverse manifestazione a sfondo sociale e promozionale.

Seguendo questo filone e questo obiettivo, in concomitanza con i mondiali di giugno, ASG ha inaugurato la piattaforma eventi “Asia-C al cubo” attraverso cui ha raccolto e presentato diverse esperienze in campo culturale fortificando il legame con l’Asia.

Attraverso tale piattaforma, ASG è stata in grado di attrarre giovani provenienti da tutta la Lombardia assicurando loro performance di altissimo livello che coprissero diversi gusti, dalla musica classica, al jazz, alla pittura. Con la reinterpretazione e la presentazione della cultura orientale, attraverso le performance degli artisti proposti da ASG, è stato possibile creare un momento di divertimento, riflessione e soprattutto confronto unico tra due culture così diverse come quella europea e quella asiatica.

Durante gli eventi di R-estate in fabbrica, presso Fabbrica del Vapore, le tre serate proposte, con la collaborazione di Garden Blaze talents management studio, hanno coinvolto pittori e performers, cantanti lirici giapponesi, coreani e italiani, un gruppo di jazzisti.

Durante la prima serata, tenutasi il 17 giugno, è stato riproposto il tema della tragedia del traghetto Sewol, attraverso la compresenza di artisti italiani e coreani del movimento Orange Bridge che hanno realizzato singolarmente parti di un’opera che è stata poi assemblata insieme in forte collegamento con la tragedia italiana della Concordia. Il coinvolgimento di Gabriele Boggio Ferraris in performance live di accompagnamento jazz ha reso il tutto ancora più suggestivo e coinvolgente

10300101_10152224360613177_1153817580217101058_n      boggio ferraris

Durante la seconda serata, il 25 giugno, cantanti lirici si sono confrontati in un un twinning concert di matrice occidentale e orientale, attraverso opere sentite e legate alla tradizione del paese d’origine.  Con Europa e Asia in Musica si è inaugurato il percorso di Urban Opera con cui Garden Blaze sostiene in joint con Asian Studies Group la dimensione internazionale di compartecipazione ma anche di accesso al mondo della lirica in chiave popolare: Mai Nishida, Young Guk Lee e Valentina Volpe hanno cantato con l’accompagnamento a pianoforte di Alberto Ravagnin.

foto gruppo eam1

Nell’ultima serata infine, tenutasi il 26 giugno, il gruppo di jazzisti Wolfgang4et (Riccardo Lovatto, Jacopo Mazza, Alessandro Rossi, Giacomo Tagliavia) ha reinterpretato in modo del tutto nuovo e straordinario, lo shodo, la tipica arte della scrittura giapponese, dandogli una nuova vita e chiave di lettura.

10488237_1449806708608129_6763901984536609550_n

Data la bravura degli artisti promossi, e il carattere inusuale dell’evento, crediamo fortemente nella possibilità di presentare e sostenere tali eventi anche in altre città italiane, per poter creare un confronto costruttivo e coinvolgere i giovani nella cultura e nella tradizione asiatica.

Dai primi eventi svoltisi a Milano, e data la particolarità e l’attrattività dell’evento, abbiamo deciso di proporre attività culturali di vario genere  anche in altri città d’Italia, in cui abbiamo sedi: Roma, Torino, Padova, con l’obiettivo di promuovere e attrarre quanti più giovani possibili.

 

Annunci

Musical Shodo – Wolfgang 4et da Giappone a Italia Jazz sperimentale di alto livello

Artists, Music, News from Garden Blaze

il 26 giugno presso Fabbrica del Vapore a Milano all’interno del programma Asia C3 prodotto da Asian Studies Group, il nostro studio ha il piacere di presentare Musical Shodo di Wolfgang 4et in esibizione alle ore 21.00

Giovane quartetto Jazz , quello composto da Riccardo Lovatto, Jacopo Mazza, Giacomo Tagliavia e Alessandro Rossi  fa della propria esperienza di studio e motivazione artistica  maturata in Giappone l’elemento distintivo di questa sperimentazione che porta elementi propri della scrittura giapponese (kanji) all’interno di un percorso di espressività musicale di grande impatto e ricerca.

In musical shodo, alcuni kanij (scrittura ideogrammatica) selezionati per contenuto semantico (Riccardo Lovatto ha studiato giapponese presso Asian Studies Group che accompagna e certifica a livello scientifico il contenuto musicale – estetico) sono riportati su pentagramma, regolando l’ordine di tratti dei caratteri secondo specifico posizionamento melodico.

Ecco allora che il significato trasmesso dal kanji e in giapponese fortemente rappresentato dalla carica grafica, in musica trova realizzazione in una voluta sonorità che riporta in note tratti e corposità dell’ideogramma stesso.

Un progetto unico nel suo genere che verrà sostenuto e consolidato nella pubblicazione di un album che raccoglierà la ricerca musicale della calligrafia giapponese, definita “shodo” per l’appunto.

Senza titolo 2

 

Dai Mondiali alla riflessione artistica attraverso jazz d’autore in Fabbrica del Vapore

Artists, Music, News from Garden Blaze

E’ stato un momento particolare quello che ha permesso a Garden Blaze di segnalare alla produzione Asian Studies Group il progetto artistico Shocked Korea  introdotto in prima assoluta ieri 17 giugno alle ore 23.00 nella rassegna eventi Restate in Fabbrica, concept di Euroglobo Productions per Fabbrica del Vapore.

Il maxischermo destinato alle partite della World Cup Brasile 2014 si spegne per un attimo e racconta i gesti di 4 artisti: Moon dong-hwan, Jang sung- an Kim jin-sei , Riboni Raffaele, in arte Orange Bridge, coinvolti in atto creativo nel tratteggiare l’anima di un bambino in quattro composizioni separate che vanno a unirsi nel centro della scena. Performance pittorica live che riassume un quadro scomposto di riflessione, denuncia e dolore per quanto accaduto durante la tragedia – naufragio del traghetto Sewol il 16 aprile scorso.

orange bridge shocked korea

A poco più di due mesi dalla disgrazia, l’occasione di compartecipazione emotiva seppur gioiosa in occasione dei Mondiali pare opportuna ad Orange Bridge e ad Asian Studies Group che ha segnalato la performance, per focalizzare l’attenzione sul tema del ricordo per quanto accaduto. Lo shock è l’elemento trasmesso nella serata e sottolineato con passione ma nello stesso tempo leggerezza dalla jazz performance live di Gabriele Boggio Ferraris, giovane talento milanese già coinvolto in prospettive espressive che avvicinano jazz ad arte.

Per Boggio Ferraris già maturo in esperienze internazionali, l’accostamento ad una joint con artisti asiatici rappresenta il primo passo di un processo di valorizzazione e sincretismo artistico che lo condurrà già dal prossimo autunno a sperimentare percorsi musicali in Oriente.

Con questa performance inoltre prende forma la collaborazione Orange Bridge e Garden Blaze all’interno di produzioni diversificate in grado di sostenere il primo movimento giovane artistico italo – coreano che da Milano muove i primi passi sul panorama nazionale e internazionale.

G. B. Management

 

Asian Studies Group presenta Europa e Asia in Musica alla Fabbrica del Vapore

Artists, Music, News from Garden Blaze

Mercoledì 25 giugno 2014, ore 21.00 @ La Fabbrica del Vapore

Mai Nishida, soprano

Valentina Volpe, mezzosoprano

Young Guk Lee, tenore

Alberto Ravagnin, pianoforte

Prodotto da Asian Studies Group da un’idea di Paolo Cacciato in collaborazione con Irene Crosignani e Valentina Volpe

25-giugno-EAM_vers4

INGRESSO LIBERO

All in One Rhythm

Tutti allo Stesso Ritmo

すべてを一つのリズムに

올 인 원 리듬

Tutti conosciamo lo slogan del Campionato Mondiale di Calcio 2014, All in One Rythm – Tutti allo Stesso Ritmo. Perché usare il termine “ritmo”, proprio del vocabolario musicale, per promuovere un evento sportivo ai quattro angoli della terra?

La risposta è semplice: il gioco e la musica sono le modalità più efficaci di cui disponiamo per comunicare, nonostante la Babele in cui viviamo.

Europa e Asia in Musica: Arie dell’Opera e delle Tradizioni del Giappone e della Corea nasce con l’intento di portare sul palcoscenico le tradizioni musicali di Corea e Giappone, due nazioni che saranno impegnate sul campo per le qualifiche del Mondiale il 17, il 19 e il 26 giugno, e di porle in dialogo con la tradizione classica europea. Tre voci della lirica accompagnate dal pianoforte eseguiranno un repertorio d’eccezione che spazierà dalle arie più famose dell’opera lirica e della musica da camera europea, alle melodie della tradizione giapponese e coreana.

I cantanti e musicisti coinvolti condividono la sentita partecipazione alla mission artistica proposta e valorizzata dal nostro studio Garden Blaze

Europa e Asia in Musica, evento proposto nel contesto della Fabbrica del Vapore, è un’occasione rara per assistere a un dialogo in musica tra Oriente ed Occidente, una proposta intelligente per arricchire l’esperienza del Mondiale

Repertorio giapponese:

Primo Amore, T. Koshiya

La Strada dei Ciliegi, Y. Nakada

Repertorio coreano:

Nostalgia del Monte Kumgang, Y-S. Choi

Barcarola Coreana

Repertorio operistico:

Addio fiorito asil (da Madama Butterfly), G. Puccini

Un bel dì vedremo (da Madama Butterfly), G. Puccini

Beautiful that way (dal film di R. Benigni La vita è bella, 1997), N. Piovani

Ai giochi addio (dal film di F. Zeffirelli Romeo e Giulietta, 1968), N. Rota

Voi che sapete (da Le Nozze di Figaro), W. A. Mozart

 

International Vision in our Garden: Milano EXPO 2015 e Valletta 2018 piano di collaborazione strategica

Film and Video, News from Garden Blaze

Siamo davvero entusiasti di stimolare giorno per giorno prospettive di collaborazioni e sinergie operative di livello internazionale.

In occasione dell’opening ufficiale che vede Valletta Capitale Europea della Cultura nel 2018, GB consolida una partnership funzionale con la più importante azienda di produzione video e comunicazione maltese impegnata da diversi anni in progetti di sviluppo artistico e culturale oltre che di corporate – promotion su diversi fronti.

La joint mira a consolidare uno scambio di servizi in termine di produzione e post produzione così come di rafforzamento delle linee di cooperazione e promozione inerenti a Milano EXPO 2015 e Valletta 2018.

Shadeena LTD si trova a La Valletta e Garden Blaze in Milano, entrambi i direttivi sono coinvolti in progetti di analisi e sviluppo strategico per il mondo dell’arte e della cultura da diversi anni. Il realizzarsi su Italia e Malta di due eventi di portata internazionale motivano con forza il concretizzarsi di questo percorso professionale condiviso.

Per aggiornamenti circa il calendario di attività promozionali e di servizi condivisi contattateci

Gli artisti coreani in Milano attivi in Orange Bridge allo spazio Emmaus

News from Garden Blaze

Il nostro giardino si arricchisce di stimoli e collaborazioni. E’ un piacere per Garden Blaze segnalare l’inaugurazione della mostra dal titolo Traghetto Sewol – una mostra di artisti indipendenti coreani appartenenti al gruppo Orange Bridge che riflette sul tema del cordoglio, del dolore e della rabbia per il disastro del naufragio coreano dello scorso marzo in Corea.

10441216_10204077482521980_3876669694092733371_n

La mostra si terrà presso lo spazio Emmaus zona Missori dal 13 al 20 di giugno e consolida la collaborazione fra il gruppo di artisti coreani e Asian Studies Group attiva con il proprio Fondo di Produzione e Rete di Sostegno per le Arti e i Talenti da Asia.

Garden Blaze ha inoltre in programma un doppio appuntamento con artisti del gruppo Orange Bridge sul filone tematico qui segnalato

– il 17 giugno evento live Shocked Korea presso Fabbrica del Vapore a Milano ore 23.00

– dal 2 luglio Mostra 11AC – espressioni creative da Corea – collettiva di artisti coreani resident in Italia e special guests da Seoul – c/o spazio espositivo Cattedrale all’interno di Fabbrica del Vapore.

 

I nostri talenti al creative hub Asia C3: Cultural, Creative, Cool

News from Garden Blaze

Internazionalità e Intercultura sono due elementi che identificano il nostro manifesto artistico.

Occasione migliore per rappresentare la prospettiva sincretica su cui tendiamo a proiettare e ad orientare contenuti artistici ci viene offerta da Asian Studies Group Italia © che organizza per l’estate 2014 una piattaforma eventi diversificata che mette in contatto Europa e Asia all’interno del programma R-estate in Fabbrica, un format sostenuto da Euroglobo Productions all’interno del circuito eventi per l’estate del Comune di Milano

ASIAC3

Ecco i contenuti a tema artistico proposti da Garden Blaze e prodotti da Asian Studies Group

Exhibitions Sezione Cattedrale – Restate in Fabbrica 

  • Osamu Watanabe: Re Japan – in esclusiva in Italia artworks dalla collezione permanente Asian Studies Group (Japan)
  • 当代道  Contemporary Tao – photo exhibition by Micaela Baggi (Garden Blaze) – lettura in chiave contemporanea di elementi apparentemente discordanti del vivere cinese nell’accostamento della dimensione urbana e spaziale con quella umana e collettiva – Prodotto da Asian Studies Group (China)
  • 11AC – Art Made From Korea – Orange Bridge opere di giovani artisti coreani collettiva in prima esclusiva – co prodotto da Asian Studies Group (Korea)

 

Live Events – all’interno di Restate in Fabbrica

  • 17 giugno ore 23.00 Shocked Korea, Il naufragio e lo sgomento, una riflessione critica in un manifesto artistico:  performance live con realizzazione artistica e pittorica ad opera di Moon dong-hwan, Jang sung-an Kim jin-sei , Riboni raffaele in joint con Gabriele Boggio Ferraris per la sezione live music della rappresentazione.  (tema Corea e Italia)
  • 24 giugno ore 21.00 Europa ad Asia in Musica: All in One Rhythm Tutti allo Stesso Ritmo すべてを一つのリズムに; 올 인 원 리듬, Arie dell’Opera e delle Tradizioni del Giappone e della Corea nasce con l’intento di portare sul palcoscenico le tradizioni musicali di Corea e Giappone, due nazioni che saranno impegnate sul campo per le qualifiche del Mondiale il 17, il 19 e il 26 giugno, e di porle in dialogo con la tradizione classica europea – (tema Italia Corea Giappone) Mai Nashita, soprano – Valentina Volpe, mezzosoprano – Young Guk Lee, tenore – Alberto Ravagnin, pianoforte
  • 26 giugno ore 21.00 Musical Shodo by Wolfgang4et (Riccardo Lovatto, Alessandro Rossi, Giacomo Tagliavia, Jacopo Mazza) dopo il successo del quartetto in Giappone, il progetto estetico musicale che affonda la propria origine nella semiotica dell’ideogramma giapponese trova spazio in una prima esclusiva in Italia, in collaborazione con Asian Studies Group.  (tema Giappone)

Vi aspettiamo numerosi l’entrata è assolutamente gratuita

Per ulteriori informazioni non esitate dal contattarci info@gardenblaze.com

 

Una cornice accesa, il giardino espressivo

Our Manifesto's Issues

L’immagine che contraddistingue il talento che vogliamo e che valorizziamo è il tono acceso del suo profilo distintivo: la creatività e l’espressività che emerge dal nostro giardino tendono ad accedere animi, svegliare forti emozioni e soprattutto appagare sete di qualità e contenuti.

Con questa ambizione nasce Garden Blaze, studio di progettazione artistica e di comunicazione alternativa con un focusing forte sul talents management che da Milano inaugura in chiave alternativa l’attività di co-produzione e assistenza di  talenti per il rilancio di prospettive di valorizzazione espressiva in dinamiche internazionali di compartecipazione artistica.

Accendere qualità espressive e orientare la visione degli artisti e talenti valorizzando un ponte che sia di lettura e mediazione della loro creatività

Accendere le risorse in prospettiva di rete a sostegno di progetti che vedano nel contenuto espressivo proposto la realizzazione di obiettivi comunicativi e la risposta ad esigenze di mercato o di ricerca su temi focali o congiunturali

Accendere l’opinione e la concezione di cultura condivisa in una chiave che includa innovazione e avanguardie espressive senza dimenticare la portata “organica” che l’arte e il talento creativo in genere devono sostenere per la società

Cercare di dominare la fiamma dell’Arte in un contesto di coltivazione delle istanze creative e talentuose rappresenta la sfida più alta nella società globale contemporanea: la funzionalità di tale prospettiva è legata ad una necessità impellente di rendere il talento parte della fruizione e sensibilità collettiva, avvicinandolo agli operatori di mercato e al pubblico in una prospettiva attrattiva e non snaturata ma nello stesso tempo “comprensibile” e condivisa nel circuito dell’industria dell’Arte e della Cultura.